DAVIDE NIDO + Biografia

Davide Nido (Senago, Milano, 1966-2014)

Allievo e assistente di Aldo Mondino, dal maestro ha ereditato il gusto per i calembour linguistici, l’utilizzo di materiali ‘impropri’, l’amore per i colori puri e, non ultimo, la tendenza a dipingere lontano da schemi decodificati. Grazie alla particolare texture puntinaia ottenuta dall’uso della colla termofusibile che l’artista “spara” con l’apposita pistola direttamente sul supporto, la tecnica di Davide Nido possiede il dono di un’esclusività tale da diventare marchio distintivo. Si potrebbe dire che l’opera di Nido tenda a ridurre le componenti principali della pittura, materia, colore, (di)segno, composizione, alla loro essenza primigenia. Punti e ragnatele si dispongono sulla tela in uno spazio potenzialmente illimitato, conseguendo un effetto di inconsueta suggestione plastica e tattile, soprattutto nei monocromi in cui l’insita componente scultorea viene ulteriormente esaltata. Tanto che le opere di Nido inducono a essere toccate, manipolate.

Dal 2015 si è costituito l’Archivio Davide Nido che si occupa di tutelare ed archiviare l’opera dell’artista. Per ogni esigenza legata allo studio o all’archiviazione di opere dell’artista rivolgersi a: www.archiviodavidenido.com

Nido_CV

Mostra le prossime 5 immagini di DAVIDE NIDO